Pagine

martedì 1 settembre 2020

Schiava



Schiava.
La chiave che implorasti per sentirti libera.
Schiava!
Gridavi, allorquando ignuda votavi il tuo padrone
che sceglieva le tue vesti: perché non patissi l'inverno.
Purtuttavia, il solo tuo guizzo fu la brama del disfartente,
perché egli ne respirasse gli effluvi,
e assetato spillassi i pregni.
Schiava.
Perché tu lo trascinassi nella foschia più lasciva,
ove storia non fu mai scritta.
Schiava.
Perché al Castello mancava una Padrona,
e Vita dritta nelle vene, al Padrone.


M.
(L'uomo dei difetti...)

Le pagine più lette