Quanta storia dietro un Vecchio...



Non conquisto nuove terre per recintarle.
Le conquisto per conoscerle. 
A me non importa se l'Amore impazzisce ancora per il mio odore,  se ho gettato la spugna o se ho deposto le armi.
Quello che conta è averlo conosciuto.
Attraverserò la Primavera,  poi quella dopo,  e un'altra ancora...
A
vrò gli occhi zuppi d'acqua,  saprò tante cose più di oggi,  altrettante le avrò dimenticate e allora mi chiameranno "vecchio".
Non il saggio.
Il vecchio.
Quanta storia dietro un Vecchio...


M.
(L'uomo dei difetti...)

Commenti

Post popolari in questo blog

Zagara.

Tutto inizia. Il meglio finisce. Perché mai diventi il peggio.

Il carbone, e la befana.